Salini-Impregilo: Perche e come rendere visibile il patrimonio intangibile dell’azienda?

Salini-Impregilo: Perche e come rendere visibile il patrimonio intangibile dell'azienda?
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Di fronte a me si apre la vista del canale di Panama. La punta della nave è in movimento e procede verso la strettoia che divide due mondi l'uno dall'altro. Sento come la nave entra nel canale e sale passo passo per poi trovarsi dal lato opposto del percorso. L'esperienza ha un carattere immersivo che coinvolge tutto il corpo. Attraverso questa esperienza "fisica" mi rendo conto per la prima volta di quanto sia massivo il lavoro fatto a Panama per allargare il canale. La comprensione di ciò mi arriva attraverso una video installazione immersiva allestita all'entrata della mostra Beyond, Delivering the Future for the past 110 years allestita lo scorso autunno negli spazi del museo de La Triennale di Milano.

In otto sale museali Beyond presenta alcune delle grandi opere realizzate durante l’ultimo secolo dal gruppo Salini-Impregilo. In questo caso il racconto espositivo non avviene con opere d’arte ma con l’aiuto della disciplina artistica chiamata curatela, cioè l’allestimento fisico e concettuale di una mostra che permette, attraverso l’atto del rendere visibile, di percepire la storia, l’identità complessa e l’intangibile del’impresa, nelle sue vari fasi di trasformazione.

In una delle stanze è allestita in abili tratti grafici il percorso della società Salini-Impregilo, ricca di cambiamenti, nei vari momenti dei suoi 120 anni di storia, vissuta tra acquisizioni, fusioni oltre che attività più evidenti di realizzazioni, costruzioni e progetti di carattere e natura monumentale. Come innesti in un albero, ogni cambiamento di perimetro societario trasforma anche l’identità dell’impresa, quell’identità in cui le persone che fanno parte dell’organizzazione si immedesimano oppure, al contrario, possono vivere come estranea. Vedere tutto ciò in relazione a eventi più significativi del secolo scorso: l’ascesa al potere di J.F. Kennedy, l’atterraggio sulla luna del primo uomo ecc. ci aiuta a riflettere sulla complessità di questo organismo impresa all’interno del contesto sociale e del mondo globale dove vive e cresce. Le immagini che compongono il quadro ci aiutano a fare delle associazioni temporali, concettuali e culturali, spesso inaspettate a cui arriveremmo con grande difficoltà con il solo ragionamento razionale e verbale.

In questo caso quindi la curatela permette allo spettatore di “sentire” e “vivere” la natura spesso monumentale dell’operare dell’impresa invece che  pensarla in termini soltanto razionali. Un attento pensare visivo crea un legame emotivo tra chi guarda e il rappresentato. Per un’impresa questo rappresenta la base della creazione della brand equity.

Il visivo ci permette di vedere le diverse variabili di cui è composto il quadro (in questo caso il racconto dell’operare di un’impresa) in un unico sguardo:

  • quantità:  quanti elementi (risorse, persone)  compongono il soggetto/ l’organismo/ il contesto 
  • misura: quanto sono grandi i singoli elementi posti uno di fronte all’altro
  • pattern: qual è la relazione tra gli elementi che abbiamo di fronte 
  • movimento: l’evoluzione della situazione 
  • tempo e luogo: dove e quando la situazione accade 

Il modo tradizionale di vedere il rapporto tra arte e business è un approccio passivo dove le organizzazioni finanziano delle opere che creano bellezza sui muri degli uffici ma che hanno poco da offrire da un punto di vista dell’evoluzione del business. Invece nella pratica contemporanea le imprese all’avanguardia come Salini- Impregilo hanno capito che agli occhi del mercato e dei possibili clienti una chiara rappresentazione visiva delle risorse immateriali d’impresa aiuta a rendere piu forte la brand equity e di consequenza contribuisce sia a creare un maggior committment interno verso l’operare quotidiano sia a generare più profitto dalle attività aziendali.

La mostra Beyond, Delivering the Future for the past 110 years è visitabile on-line nell’indirizzo: https://110years.salini-impregilo.com/it/

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email