Realizzare i propri obiettivi significa trasformare i sogni in ricordi

Realizzare i propri obiettivi significa trasformare i sogni in ricordi
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Cosa vuol dire per noi "vincere"? 

La maggior parte del nostro immaginario legato al successo è superficiale, legato a molti stereotipi che esaltano solamente il concetto di vittoria in sé ma che non dicono nulla su come si costruisca una vittoria, su come una persona possa raggiungere un successo che coincide con il raggiungimento di un obiettivo. Altra grande ossessione è quella di voler essere considerati “dei vincenti”. Quanti successi fanno di noi dei vincenti? Il successo è, prima di tutto, un atteggiamento mentale che influenza i nostri comportamenti in ogni campo della nostra vita. Allenamento, flessibilità e la capacità di adattare se stessi per influenzare il contesto sono le basi di ogni approccio vincente.

Come Coach, io lavoro con i professionisti della vendita e il mio compito è sostenerli per rimanere allineati con le proprie aspettative, obiettivi ed esigenze. Io sostengo persone che sono proiettate in contesti sfidanti e faticosi perché quando siamo in situazioni che mettono alla prova le nostre capacità è spesso necessario un lavoro esterno di sintesi per non perdere serenità ed efficacia. Le emozioni influenzano i comportamenti dei professionisti della vendita e impattano in modo decisivo sulle loro performance. Non serve essere esperti di business per capire che chi è mosso da un amore profondo per la propria attività e vive con gioia e divertimento la propria professione è in grado di contagiare con un’energia positiva colleghi, collaboratori e clienti. Le competenze emozionali dei venditori sono fondamentali sia per alimentare questa “felicità operativa”, sia per performare. Spesso gli sconfitti sono quelli che, di fronte alle difficoltà e agli ostacoli, cedono perché impreparati a fronteggiarli, quelli che non avevano chiaro il proprio obiettivo. Spesso, invece, gli sconfitti sono quelli che non avevano gli strumenti emotivi per leggere i segnali impliciti del contesto e si sono trovati di fronte ad una sofferenza inaspettata.

Allenare i comportamenti eccellenti vuol dire aiutare le persone a indirizzare le proprie energie su obiettivi coerenti.

Vuol dire interrogare e interrogarsi sulle proprie aspettative affinché siano sempre allineate in noi e nel rapporto con il cliente. Individuato un comportamento eccellente, questo va ripetuto con perseveranza, dobbiamo nutrire la nostra professionalità con costanza e metodo. Anche le relazioni vanno nutrite: non si può rinunciare al primo o secondo tentativo di contatto. Non si può essere sconfitti da un atteggiamento superficiale verso le persone con cui ci relazioniamo. Costruire un’opportunità vuol dire investire le proprie capacità fino in fondo. Io penso che la cosa più bella sia realizzare i propri sogni. Coltivarli è un’attività che facciamo sempre con gioia, con un coinvolgimento totale. Spesso una volta realizzati i nostri sogni abbiamo perfino nostalgia del percorso che abbiamo compiuto per realizzarli. 

Realizzare i propri obiettivi significa trasformare i sogni in ricordi.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email